Il sale negli alimenti

Il sale è l’ ingrediente tabù della dieta Dash. E’ ormai dimostrato infatti, che limitando il consumo di sodio la pressione si abbassa. Minore è la quantità di sale assunta, minore sarà la pressione. Le combinazioni previste dalla dieta Dash apportano circa 2300 mg di sodio al giorno e sono efficaci per diminuire la pressione, anche se un apporto ancore minore, come 1500 mg , è ancor più fruttuoso.

Occorre fare una precisazione: abbassare l’ apporto di sodio non significa mettere minor sale nei cibi. Solo una piccola quantità del sale che ingeriamo ogni giorno, infatti, è rappresentata da quello da cucina. La fonte principale di questo ingrediente sono gli alimenti trattati e conservati, quindi è importante leggere attentamente le etichette e scegliere prodotti a basso contenuto di sodio.

Il sodio abbonda anche negli alimenti animali (vedi formaggi e salumi) mentre invece scarseggia in quelli vegetali, in genere ricchi di potassio. Seguendo pochi piccoli consigli si può ridurre di molto il sodio, per esempio il pollo contiene 50mg di sodio ogni 100gr la salsiccia ne contiene 1100mg ogni 100g.

Di seguito una tabella con i più comuni alimenti e le sue quantità di sodio:


 

tabella del sale

 

Ricordiamoci che diminuendo il consumo di sodio ed aumentando quello di potassio, aiutiamo notevolmente il nostro organismo il quadro si completerà però riducendo il consumo di grassi, alcol e cibi ipercalorici.

Il tutto va condito con una adeguata attività fisica, moderata ma continua, diciamo un ritmo non impegnativo per tre volte alla settimana della durata di una mezz’ oretta

Seguendo queste semplici linee guida della dieta Dash, perderete peso vivrete meglio e contrasterete il rischio di malattie cardiache.

off